mercoledì 31 agosto 2016

Downshifting: less money, more happiness !



Se downshifting significa letteralmente”invertire la marcia”potremmo da subito immaginarci per capire il fenomeno di farlo possibilmente con un'auto di piccola cilindrata e dai consumi contenuti per rispettare l'ambiente.



Sconti Per Tutti. ambiente natura e risparmio: ecco cos'è il Downshifting!
Natura e semplicità

Il neologismo downshifting, traducibile anche con “descrescita felice” o “semplicità volontaria”,nasce nel mondo anglossasone...e non è un caso. Negli Stati Uniti e in Inghilterra, i simboli del capitalismo piu' spinto, del carrierismo e della corsa continua al successo e all'auto-realizzazione individuale, dopo i rampanti, colorati e yuppissimi anni Ottanta, si comincia ad affacciare in qualche mente anche celebre qualche dubbio in materia. E se avessimo sbagliato tutto? Se con questa corsa all'oro stessimo distruggendo ambiente, tessuto sociale e culturale? E soprattutto, davvero guadagnare e spendere di piu' aumenta le possibilità di felicità? Gli aumenti dei consumi di ansiolitici, o se vogliamo gli acquisti consolatori di scarpe tra le donne o macchine tra gli uomini non sono poi cosi' confortanti.



Quando nasce il downshifting moderno


A partire dagli anni Novanta fino ad arrivare ai giorni nostri si è cominciato a diffondere un nuovo stile di vita piu' sostenibile, diminuendo ore di lavoro e guadagni proporzionalmente allo stress da obiettivi, alle ore di traffico perse per raggiungere uffici a km e km di distanza e a quelle di shopping che imponevano poi sempre maggiori guadagni.

Certo è storia antica quanto il mondo quella del perseguire una vita semplice e saggia, mica ci siamo scordati i filosofi greci, Gesu', S. Francesco e i vari santi e Gandhi! Ma dal vivere in una botte come Diogene alle declinazioni dei giorni nostri molti mari e monti sono stati percorsi e qualche ecosistema distrutto per alimentare la nostre società moderne.

Oggi sembrano sempre in aumento le persone che scelgono di diminuire le ore di lavoro per dedicarsi ai propri cari, ai propri hobby ed ad attività ritenute piu' gratificanti...e se le entrate diminuiscono pazienza, si riducono i bisogni, specie quelli indotti. Meno cibo confezionato e piu' fatto in casa, meno abiti firmati e meno super auto inquinanti, qualche volta si va a piedi e si riscopre anche che l'ambiente è bello.


Alcuni casi illustri di downshifters dei nostri giorni:


Robert Reich, docente universitario e segretario di stato al Lavoro dal 1993 al 1997 sotto la presidenza USA di Bill Clinton decise, al principio del secondo mandato presidenziale, di non seguire Clinton e dimettersi per dedicare, per sua stessa ammissione, più tempo ai suoi figli. Da noi in Italia Simone Perotti, manager di successo decide di lasciare la propria carriera di consulente aziendale per dedicarsi alla costruzione di barche in legno-

Adesso Basta – Lasciare il lavoro e cambiare vita, uscito nell'ottobre 2009. 

In Gran Bretagna si celabra il “National Downshifting Week” - la settimana nazionale della decrescita-che incoraggia i partecipanti a vivere con meno. Tracey Smith, il suo fondatore, ritiene che: “Più soldi si spendono, più tempo devi passare la fuori a guadagnare denaro e meno tempo passerai con le persone che ami”.

E se riscoprire il valore della semplicità può consentire di ritrovare tempo, se stessi e l'autentiticità di rapporti e sapori...ben venga! Gli irriducibili dello shopping potranno sempre cavalcare la moda dei prodotti bio e vegan venduti in negozi blasonati al triplo dei prodotti dal produttore! Easy and cool.




Articolo di: Letizia C.


Libri consigliati su downshifting e il risparmio in generale:






  Nell'ottica della tua pianificazione famigliare, potrebbe interessarti anche:



Qui troverai solo consigli e recensioni di marchi affidabili, come ad esempio:

Qui troverai solo consigli e recensioni di marchi affidabili, come ad esempio:
...e tanti altri!